Roberto Rea, Justin Steinberg (a cura di), Dante, Carocci editore, 2020

-

Location: Online - Rome Global Gateway

Su Rea Dante Piatto

Roberto Rea, Justin Steinberg (a cura di), Dante, Carocci editore, 2020.

Parte della serie di seminari Le tre corone: testi e contesti dell'Italia medievale. Nuovi libri di filologia e letteratura italiana. I edizione: Dante 2021.

Il nuovo volume a cura di Roberto Rea e Justin Steinberg, frutto della collaborazione internazionale di una imponente coorte di dantisti di provenienza e scuola sia italiana che d’oltreoceano, porta finalmente in Italia il genere del companion caro al mondo anglosassone, offrendo ad un vasto pubblico di studiosi, studenti e cultori di Dante diciotto saggi che introducono alla lettura dell’opera del poeta a partire dalle correnti e più aggiornate prospettive critiche. I primi dieci saggi sono dedicati ciascuno ad una nuova interpretazione di una delle opere di Dante: Rime (Grimaldi), Vita nuova (Pirovano), Convivio (Mazzucchi), De vulgari eloquentia (Tavoni), Commedia (Inglese), Monarchia (Quaglioni), Epistole (Montefusco), Egloge (Petoletti), Questio de aqua et terra (Cachey), Fiore (e Detto d’amore) (Canettieri). Gli otto saggi che seguono approfondiscono ognuno una tematica diversa: Firenze e l’esilio (Brilli), la politica (Fenzi), la lingua volgare (Frosini), il rapporto con le tradizioni rispettivamente biblica (Nasti), liturgica (Martinez), filosofica (Porro), con la letteratura classica (Carrai) e con la poesia lirica (Leonardi).

Roberto Rea è Professore Associato di Filologia della letteratura italiana e Filologia dantesca presso l’Università Tor Vergata di Roma. È autore dei volumi Studi leopardiani (con Giorgio Brugnoli, Pisa, ETS, 2001); Stilnovismo cavalcantiano e tradizione cortese (Roma, Bagatto, 2007); Cavalcanti poeta. Uno studio sul lessico lirico (Roma, Nuova Cultura, 2008); dell’edizione commentata delle Rime di Guido Cavalcanti (con Giorgio Inglese, Roma, Carocci, 2011); dell’edizione critica delle Rime di Lapo Gianni (Roma, Salerno Editrice, 2019). Ha inoltre curato il volume Dal paesaggio all’ambiente. Sentimento della natura nella tradizione poetica italiana (Roma, Edizioni di storia e letteratura, 2020).

Justin Steinberg è Professore Ordinario di Letteratura italiana presso la University of Chicago e Direttore della rivista Dante Studies. È autore di numerosi saggi e dei volumi Dante e il suo pubblico. Copisti, scrittori e lettori nell’Italia comunale, Roma, Viella, 2018 (traduzione italiana di Accounting for Dante: Urban Readers and Writers in Late Medieval Italy, Notre Dame, 2007), e Dante e i confini del diritto, Roma, Viella, 2016 (traduzione italiana di Dante and the Limits of the Law, University of Chicago, 2013).

Dialogano con i curatori Stefano Carrai (Scuola Normale Superiore Pisa, Giuseppe Ledda (Università di Bologna), David Lummus (University of Notre Dame), Heather Webb (University of Cambridge), Michelangelo Zaccarello (Università di Verona).

E' richiesta la registrazione all'evento.

Registrazione

L'evento è sponsorizzato da: Notre Dame Rome Global Gateway, Center for Italian Studies e Devers Family Program in Dante Studies; Università Ca' Foscari Venezia; Scuola Normale Superiore Pisa.

Organizzazione a cura di Luca Lombardo luca.lombardo@unive.it e Chiara Sbordoni csbordon@nd.edu