Persona, verità, libertà

-

Location: Online - Pontificia Università Gregoriana

L’uso del termine “persona” è oggi diffuso negli ambiti più diversi, dal linguaggio delle relazioni quotidiane, dove viene associato in modo significativo ai compiti della cura, a quello dei rapporti di lavoro, dalla comunicazione politica a quella pubblicitaria; è presente anche nelle diverse sfere istituzionali e, nella congiuntura attuale, è impiegato per qualificare la mission del servizio sanitario. Un uso di tale ampiezza e capillarità per un verso può essere considerato come il segno del valore imprescindibile della persona e delle relazioni interpersonali, per altro verso si espone a rischi sia di inflazione sia di declinazione strumentale. Quest’ultima può forse dare esca a interpretazioni critiche o persino negative della “persona” (si pensi a certe versioni della filosofia biopolitica), che la rubricano come maschera dell’ideologia del potere e come dispositivo di scissione dell’umano.

Senza pretesa di completezza, nella sua articolazione il Convegno si propone di entrare nel merito di questioni fondamentali. La prima sessione sarà dedicata alla considerazione ontologica e teologica della persona; la seconda sessione al suo rapporto con la verità e con la libertà nel confronto con le posizioni che ne negano la possibilità (si pensi, tra l’altro, alle istanze del relativismo radicale e a certi esiti deterministici delle neuroscienze oltre che alle esperienze restrittive delle espressioni di libertà); la terza sessione all’approfondimento di aspetti applicativi quali la sfera dell’esercizio responsabile dei diritti e la sfera della formazione all’esercizio della verità e della libertà, in un paesaggio educativo nel quale occorre costruire un rapporto equilibrato tra l’intero della persona e i vantaggi parziali delle tecnologie.

Nel suo insieme il Convegno vuole dare un apporto significativo al dibattito attuale sulla persona e all’affermazione del suo valore, in un momento nel quale la realizzazione della persona, con il perseguimento della dignità dell’umano che su di essa si incardina, può rappresentare l’utopia concreta capace di dare senso e tensione unificante agli sforzi in grado di contrastare efficacemente i processi crescenti di dispersione e di frammentazione, oltre che di conflittualità esasperata.

Programma Convegno Filosofia Settembre 2021

Locandina Filosofia Csfg